Chiamaci adesso!

+39 349 367.3667
dalle 8.00 alle 20.00

+39 349 367.3667

Servizio Clienti

Richiedi Preventivo

Gratuito e senza impegno

AFFATICAMENTO MUSCOLARE

Cura affaticamento muscolare | Noleggio Magnetoterapia

Tutto quello che devi sapere sull'affaticamento muscolare

L’affaticamento muscolare

È provocato da piccole lesioni della fibra muscolare ed insorge quando il carico di lavoro sui muscoli supera una certa soglia, provocando dolori diffusi, chiamati DOMS (Delayed Onset Muscle Soreness), indolenzimenti muscolari ad insorgenza ritardata.

Tale sintomatologia dolorosa di solito interessa:

  • soggetti che conducono uno stile di vita sedentario e si approcciano per la prima volta all’attività fisica;
  • sportivi che seguono sessioni di allenamento non graduali e/o poco equilibrate.

Le cause dell’affaticamento muscolare

Dipendono dalle condizioni e dal livello di preparazione fisica del soggetto, possono essere differenti e sono sicuramente slegate dalla presenza dell’acido lattico, prodotto come risposta del metabolismo anaerobico, quando gli sforzi muscolari sono troppo intensi in un intervallo di tempo ravvicinato.

Infatti, mentre l’acido lattico si riassorbe in alcune ore dopo l’attività fisica, la sintomatologia dolorosa dell’affaticamento muscolare (DOMS) non si riduce in tempi brevi e sembra connessa ad altri fattori come la risposta infiammatoria alle sollecitazioni e l’eccessivo carico allenante.

Per adattare l’organismo allo sforzo, ogni sessione di allenamento crea nel soggetto stress a livello muscolare. Pertanto, il dolore e il conseguente irrigidimento del muscolo, che in alcuni casi persiste per diversi giorni, sono dipendenti dal tipo, dalla durata e dall’intensità dell’esercizio.

Sintomi dell’affaticamento muscolare

Quando il carico sull’apparato muscolo-scheletrico è troppo alto e le microlesioni provocano una infiammazione locale, il corpo ha una reazione fisiologica e lancia segnali che non vanno sottovalutati: alcuni sintomi, apparentemente insignificanti, possono costituire un campanello dall’allarme importante.

Generalmente sono riconoscibili, perché si associano ad una netta sensazione di stanchezza o debolezza, miastenia, spesso associata all’irrigidimento del muscolo interessato e a dolori muscolari persistenti, localizzati nel punto in cui si sono verificate le microlesioni.

La durata dei dolori muscolari

Quando supera le 24 ore è un chiaro indizio di un carico allenante eccessivo che va necessariamente rimodulato per la sessione successiva.

In caso di persistenza dei dolori muscolari e di variazione degli stessi nel tempo, probabilmente, oltre ai “classici” DOMS, può essere presente una disfunzione o un altro trauma riconducibili ad una forma di sovraccarico funzionale.

Dolori muscolari: rimedi

È difficile evitare l’affaticamento muscolare durante una sessione di allenamento, in quanto ogni esercizio svolto è automaticamente causa di stress muscolare. Tuttavia, si possono seguire semplici regole di buona condotta, utili ad evitare i DOMS ed altri tipi di disfunzioni e traumi legati all’esercizio fisico.  

È vivamente consigliato:

  • effettuare un buon riscaldamento, in quanto l’attivazione progressiva dei muscoli limita i microtraumi; 
  • svolgere alcune prove preparatorie al movimento prima di entrare nel vivo di un esercizio;
  • aumentare gradualmente il carico dello sforzo fisico, in quanto la muscolatura “ricorda” l’intensità di carico precedente e quindi, con il tempo, lo stimolo di allenamento va aumentato, affinché i muscoli possano adattarsi nuovamente e crescere;
  • osservare tempi di recupero tra le sessioni, poiché un muscolo ancora affaticato, non ha il tempo di rigenerarsi ed accumula più fattori di infiammazione responsabili dei dolori muscolari;
  • non ridurre la fase del defaticamento al termine dell’allenamento, in modo da promuovere il cool down, ovvero il meccanismo che riporta gradualmente la temperatura ed i metaboliti a condizioni basali;
  • bere sia durante che a fine esercizio.

La magnetoterapia favorisce il recupero muscolare

Prevenire l’affaticamento muscolare è fondamentale, in quanto consente di rendere meno probabili gli infortuni.

Per contrastare dolori muscolari dovuti ad uno sforzo fisico prolungato, la magnetoterapia rappresenta un vero toccasana.

Svolge un’azione analgesica, in quanto favorisce:

  • un aumento della produzione di endorfine;
  • una stimolazione diretta del sistema encefalo-ipofisario e delle surrenali.

Contribuisce ad un ristabilimento delle funzioni organiche mediante:

  • una ripolarizzazione cellulare;
  • una normalizzazione delle attività elettriche alterate.

Richiedi un preventivo gratuito | MAGNETOTERAPIA

Noleggio facile, sicuro e affidabile | Consegna a domicilio
Noleggio xLaMagneto Magnetoterapia